Tirana, un anno dopo essere stata dichiarata capitale

Un giornalista straniero proveniente dalla Svizzera, che visitò Tirana nell’autunno del 1921, rimase molto colpito da questa città. Era il periodo in cui Tirana era appena stata dichiarata la nuova Capitale dell’Albania. Il suo articolo fu pubblicato sul “Journal de Geneve” il 14 novembre 1921.

“In questa capitale politica, tutta l’amministrazione ha dovuto improvvisarsi, perché non vedeva l’ora di erigere grandi edifici governativi. Con un sentimento democratico davvero da lodare.

Le autorità utilizzarono in modo ospitale le pochissime risorse di cui disponeva la città. Un’unica casa (oggi il Teatro dei Burattini) divenne la sede del parlamento e della maggior parte dei ministeri. Gli altri erano sparsi per la città”.

“Con una semplicità che incanta, come è consuetudine in Svizzera, il ministro ti aspetta in una stanza dove le pareti sono dipinte a calce e dove si vedono poche cose: un tavolo da lavoro, alcune sedie e un divano. Tira fuori una sigaretta e la conversazione scorre libera. Crea un senso di fiducia, di cui conosciamo molto bene il valore.”

“Fianco a fianco, indossando abiti simili, musulmani e cristiani pensano al futuro del Paese, con lo stesso spirito albanese. Che pace in città! Che dignità, per le strade e nei negozi!

Non vede nessuno ubriaco, nessuno a cui l’alcol ha staccato le gambe. Niente urla, niente gesti intemperanti. Il comportamento nobile che impressiona ogni visitatore di un paese musulmano è presente ovunque qui.

Tirana, come è stata dichiarata capitale

 

L’11 febbraio 1920 Tirana divenne la capitale dell’Albania per decisione del Congresso di Lushnja. La decisione fu quella di scegliere una Capitale provvisoria poiché la capitale naturale a quel tempo era Durazzo. Ma gli italiani occuparono la città di Durazzo perché il governo non vi rimanesse. Tirana è stata scelta come capitale temporanea dell’Albania per diversi motivi: in primo luogo, non era occupata da truppe straniere. La città ha una posizione strategica nel centro dell’Albania, con diverse strade che vanno da nord a sud, e il terzo motivo è che Tirana ha diversi edifici che possono essere utilizzati come uffici amministrativi. Tuttavia, il fattore più decisivo è stato il fatto che la gente di Tirana fosse molto ospitale e patriottica. Hanno aperto le porte delle loro case, offrendo i loro locali ai nuovi uffici governativi.

Trovando questa tranquilla ospitalità e una zona molto sicura e protetta, Tirana è rimasta la capitale dell’Albania anche se per diversi anni, sui giornali, ha continuato ad essere Durazzo. Tirana è stata dichiarata capitale permanente dell’Albania nella costituzione del 1925.

 

Share this article

Other News to Read

La storia dell’architettura di Tirana

La storia dell’architettura di Tirana. Tirana è una città unica, poiché tutte le civiltà hanno lasciato le loro…

Subscribe to our Newsletter!