Piazza Skanderbeg

Il monumento a Skanderbeg, situato nell’omonima piazza, è stato considerato per più di mezzo secolo come il vero fulcro di Tirana. Commemora il nobiluomo del XV secolo, proclamato eroe della nazione per aver resistito agli Ottomani. Questi è il nostro Re Artù, il nostro Guglielmo Tell. La scultura, creata da Odhise Paskali, è alta 11 metri e fu inaugurata nel 1968, in occasione del 500° anniversario della morte di Skanderbeg. La piazza che porta il suo nome è un luogo di incontro per tutti gli albanesi. È il punto in cui sono collocati molti dei più importanti siti culturali di Tirana ed albanesi - il Museo Nazionale, la Torre dell'Orologio, la Moschea di Et'hem Bey, il Palazzo della Cultura, la Biblioteca Nazionale, il Teatro di Opera e Balletto, e la Banca di Albania- mentre alle sue spalle sono disposti in fila la maggior parte degli edifici del governo.

Piazza Skanderbeg è stato riaperto ai cittadini il Sabato, 10 giugno 2017. Un immenso spazio  pedonale  che  secondo il sindaco, il signor Veliaj è lo più grande dei Balcani.   I nuovi elementi del sito sono: sono la vegetazione, le pietre naturali, l’acqua  per le fontane per mantenere al fresco durante l'estate. Le pietre naturali sono prese da tutti i territori dell’Albania e coprono quasi 41 mila m2 di piazze e marciapiedi. Per quanto riguarda il verde, alberi decorativi ad alto fusto,  alberi da frutto,  arbusti alti ed arbusti bassi per decorazione urbana e 35 mila radici di fiori. La piazza ha la forma di una  una specie di piramide, con il punto più elevato che raggiunge l’altezza di 1,8 m. l’intera area è composta da mini-piazze e  piccoli parchi, in modo da creare spazio sufficiente per eventi pubblici più piccoli. L'idea è che: tutti possono stare qui e sentirsi importante.  Inoltre in Piazza Skanderbeg è costruito un ampio parcheggio sotterraneo con 300 posti auto.

TAGS: Il monumento a Skanderbeg, La Piazza Skanderbeg, Il monumento a Skanderbeg a Tirana

Piazza Skanderberg

Centro di Tirana